venerdì 8 marzo 2013

PAROLE IN DISUSO

A
abbacinare [ab-ba-ci-nà-re], v. trans.
-accecare
-fig. ingannare 

albanacco [al-ba-nac-co] almanacco
- calendario
alea [à-le-a] sost. femm.
- rischio
- caso, sorte

algido [àl-gi-do] agg.
Freddo, glaciale, gelido.
alterco [al-tèr-co] s.m. (pl. -chi)
Violento scontro verbale
ananasso [a-na-nas-so] sost., s.
L’Ananas, chiamato in italiano anche Ananasso, è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae.
ancillare [an-cil-là-re] agg.
che è in relazione al terime ancella, inteso nel senso di serva, domestica
(ling.) che è di supporto, propedeutico, serve, aiuta ad es. l’apprendimento di qualcosa
astrùso [a-strù-so], agg.
che è difficile a capirsi e complicato
atavico agg. [a-tà-vi-co]
- Che deriva dai più lontani progenitori: istinti atavici
auspicare [au-spi-cà-re] v.tr e intr.
prender gli auspici, augurare; desiderare vivamente
C
culaccino [cu-lac-cì-no]
Sostantivo
culaccino m (pl: culaccini)
1. le estremità del salame, della salsiccia o del pane
2. fondo di bicchiere
3. traccia lasciata da un secchio bagnato o da un recipiente simile nel punto in cui è stato appoggiato

diminutivo di culaccio

D
dicotomia [di-co-to-mia] s.f.
divisione in due parti
disamina [ di-sà-mi-na] sostantivo femminile.
Esame attento e preciso
duttile [dùt-ti-le] agg
1 Con riferimento a metallo, che può essere facilmente ridotto in lamine o fili sottili senza rompersi (p.e. l’oro, l’argento, il rame ecc.)
2 lett. Flessuoso, agile
3 fig. Che si modifica a seconda delle necessità e delle circostanze



E
eristico [e-rìs-ti-co] agg.
contenzioso, polemico, ingannevole.
(deriva dalla generazione del sofismo, ossia l’”eristica”, l’uso della parola come mero strumento di confutazione indipendente dal valore degli argomenti, dal loro contenuto di verità.)

F
facondia [fa-còn-dia] s.f.
-Facilità di parola, scioltezza ed eleganza d’espressione
favellare [fa-vel-là-re] v.intr. (aus. avere; favèllo ecc.) [sogg-v] lett.
• Parlare; raccontare, narrare


I
ignavo [i-gnà-vo] agg., s.
agg.: che è indolente, privo di virtù, di forza morale
s.m.: (f. -va) Nel sign. dell’agg.

imbolsire [im-bol-sì-re] v.
detto di un cavallo, diventare bolso;
in senso figurato, di persona, ingrassare in modo malsano

Inanità [i-na-ni-tà] sost. fem.
- inutilità, vacuità
invacchire [in-vac-chì-re] v.
andare in vacca, cioè a male
dei bachi da seta che si gonfiano e ingialliscono per poi morire



M
misoneista [mi-so-ne-ì-sta] agg. e s.
di persona assolutamente contraria ad ogni innovazione, cambiamento o novità


O
opimo [o-pì-mo], agg.
- lett. Grasso, pingue
- generic. Copioso, abbondante

orpello [or-pèl-lo] sost., m.
- ornamento inutile ed eccessivo
- propriamente: similoro, lamine adoperate come ornamento



P
Panzana [pan-zà-na] s.f.
Fandonia, frottola, bugia: tutte panzane!; dire, raccontare panzane
Pleonastico [ple-o-nà-sti-co], agg.
-superfluo, ridondante
Pletorico [ple-tò-ri-co] agg.
-fig. più numeroso del necessario, eccessivo
Preconizzare [pre-co-niz-zà-re] v. trans.
- annunciare solennemente
- predire, profetizzare

procrastinare [pro-cra-sti-nà-re] v.
rimandare a domani, temporeggiare, differire
probo [prò-bo] agg.
-onesto
prodromo [prò-dro-mo] s.m.
Segno, indizio, circostanza che preannuncia qualcosa, generalmente sfavorevole.
es. i prodromi di una malattia, di una crisi economica



Q
quietanza [qui-e-tàn-za]
o quetanza, ant. quitànza
s.f.
Documento rilasciato dal creditore al debitore in cui si dichiara di avere riscosso la somma dovuta: chiedere, rilasciare la q.
‖ Dichiarazione di avvenuto pagamento: firmare per q.
La quietanza deve essere rilasciata in forma scritta: atto pubblico o scrittura privata. Altrimenti sarebbe frustrata la finalità certificativa della stessa. La dottrina ritiene sia sufficiente la provenienza della quietanza dal creditore, anche se non firmata dallo stesso.



S
sacripante [sa-cri-pàn-te] sost., m.
-uomo grande e grosso
-briccone

sciamannato [scia-man-nà-to] agg.
-sciatto, disordinato
Segaligno [se-ga-lì-gno] agg.
-magro e asciutto, e per questo robusto e sano
soccida [ sòc-ci-da ] Sostantivo
soccida f (pl: soccide)
1. contratto agrario di tipo associativo relativo all’allevamento del bestiame. A seconda del tipo di soccida, il socio soccidante concede bestiame al soccidario che presta l’opera; costui a titolo di pagamento condividerà gli utili delle attività connesse.

2. accomandita di bestiame
* soccida semplice: il soccidante fornisce il bestiame e il soccidario si occupa del suo allevamento. Il soccidante è direttore d’impresa
* soccida parziaria: entrambe le parti forniscono bestiame, ma il soccidario si occuperà anche dell’allevamento. Il soccidante è direttore d’impresa se fornisce una certa quota di bestiame
* soccida con conferimento di pascolo: il soccidante fornisce il pascolo e il soccidario il bestiame. Il soccidario è direttore d’impresa.
anticamente soccita, deriva dal latino societas

solipsista [ so-li-psi-sta ] sostantivo, maschile e femminile.
Chi aderisce alla filosofia del solipsismo e, per estensione, chi dimostra atteggiamenti di egocentrismo e soggettivismo estremi
stolido [ stò-li-do ] aggettivo.
Di chi dimostra scarsa intelligenza o prontezza.
stoltiloquio [stol-tì-lo-qui-o]
discorso vano, insensato, proprio di uno stolto
subitaneo [ su-bi-tà-neo ] aggettivo.
Improvviso, immediato, repentino, inatteso.


T
tignoso [ti-gnó-so] agg., s.
• agg.
1 med. Che ha la tigna
2 fig. region. Di persona, avaro, spilorcio; pignolo
3 fig. region. Caparbio, cocciuto

V
veruno [ve-rù-no] agg., pron. infefinito
qualcuno, alcuno
vetusto [ve-tù-sto] agg. lett.
1 Molto antico, e perciò degno di venerazione: edifici v.; memorie v.
2 Riferito a persona, molto vecchio


fonti: http://paroledesuete.wordpress.com/parole-desuete-in-ordine-alfabetico/

SE QUALCUNO HA ALTRE PAROLE IN DISUSO DA AGGIUNGERE COMMENTI PURE!!! 

5 commenti:

  1. Risposte
    1. Inserito Grazie. Non avendola mai sentita questa parola e cercando su internet non ho trovato niente, mi è comparso almanacco quindi lo affiancata alla tua parola che significa sempre calendario!!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Se vi può interessare, vi proponiamo di visitare il nostro blog http://www.etimoitaliano.it/
    Etimoitaliano.it è un'idea giovane che nasce dalla profonda passione dei fondatori per la lingua italiana e per l'etimologia.
    Sul blog, infatti, è possibile trovare sia l'origine di parole d'uso comune, sia quella di termini più ricercati, con qualche breve commento degli autori.
    Attualmente lo staff è composto da soli due bloggers, padre e figlio, che dedicano parte del loro tempo libero a questa iniziativa, con la speranza che possa essere utile a coloro i quali hanno bisogno di approfondire la conoscenza di un determinato termine, ma soprattutto con lo scopo di attirare l'attenzione su questa antichissima scienza che studia l'origine delle parole, quasi mai banale e scontata come potrebbe sembrare a qualcuno.
    Il sito che, come accennato, ha la struttura del blog, è fornito di strumenti interattivi fra autori e lettori, per scambiare idee, consigli o suggerimenti su termini da inserire.

    Proponiamo a Cultura Generale eventuale scambio links e/o eventuale collaborazione

    Grazie per la Vostra cortese attenzione, Vittorio DANIELE

    RispondiElimina